Control 1st guida la Transizione 4.0: il caso Del Curto

Con la Transizione 4.0 è sorta una nuova priorità: sostenere le imprese nel processo di trasformazione tecnologica e digitale. Rafforzare la competitività del sistema produttivo, aumentando il tasso di digitalizzazione, innovazione tecnologica e internazionalizzazione dei settori ad alto contenuto tecnologico è l’obiettivo prioritario dei prossimi anni.

In questo contesto, investire nell’automazione industriale può portare importanti benefici alle imprese. Le nuove tecnologie, infatti, contribuiscono a migliorare le condizioni di lavoro e aumentano la produttività e l’efficienza operativa.

Transizione 4.0 e Automazione Industriale: le nuove potenzialità di Control 1st

Transizione 4.0: gli incentivi per migliorare l’automazione industriale

Il Governo italiano ha destinato 13,381 miliardi di euro alle imprese, attraverso il Piano Transizione 4.0. Potenziare la ricerca di base e applicata, favorire il trasferimento tecnologico, promuovere la Digital Transformation dei processi produttivi e l’investimento in beni immateriali sono i principali ambiti che caratterizzano l’attuale Transizione 4.0.

Un’occasione colta da numerose imprese, tra cui Del Curto S.r.l, che si è rivolta a Beta 80 Group per intraprendere il suo percorso di Digital Transformation, attraverso l’utilizzo dell’innovativa piattaforma Control 1st.

Del Curto: rinnovare l’impianto industriale in ottica IT

Del Curto S.r.l., azienda brianzola specializzata nel riciclaggio di legname e produzione pellet, ha scelto la piattaforma Control 1st, sviluppata da Beta 80 Group, per iniziare il suo percorso di Transizione 4.0. Un percorso avviato partendo dall’analisi delle reali problematiche aziendali e che si è evoluto mediante una personalizzazione di funzionalità e di integrazioni con macchinari specifici.

Il progetto ha visto una combinazione di prospettive, conoscenze e competenze legate al mondo dell’automazione industriale che, in connubio all’ampia esperienza di Beta 80 Group nel mondo delle Control Room, ha permesso di risolvere puntualmente i bisogni del cliente.

Una gestione unificata dei macchinari industriali

Il percorso di Digital Transformation intrapreso da Del Curto insieme a Beta 80 Group ha avuto come obiettivo l’integrazione tra i macchinari, attraverso la piattaforma Control 1st.

L’esigenza di Del Curto consisteva in tre specifiche necessità:

  • digitalizzare l’impianto produttivo

  • accorpare tutte le informazioni prodotte dai macchinari industriali in un unico database

  • avere il pieno controllo dei processi industriali

La scelta di introdurre strumenti informatici a supporto dell’industria per creare valore si è dimostrata vincente.

Control 1st e Automazione Industriale: le nuove potenzialità della piattaforma

La complessità del progetto, principalmente legata all’attività di integrazione di Control 1st con i macchinari in uso presso il cliente, ha rappresentano una sfida per Beta 80 Group.

Nel caso specifico, Control 1st, piattaforma modulare e adattabile a molteplici esigenze, è stata impiegata in un ambito di automazione industriale, consentendo a Del Curto di integrare perfettamente i macchinari, provenienti da case produttrici diverse, accentrandone le informazioni, eseguendo comandi diretti sui cicli di produzione, storicizzando i dati ed evidenziando insight di produzione.

Transizione 4.0 e Automazione Industriale: le nuove potenzialità di Control 1st

In questo nuovo scenario, Control 1st ha favorito il controllo unificato delle risorse tecnologiche e la loro correlazione con i processi operativi, supportando il cliente nella raccolta ed interpretazione dei dati su cui basare i piani di produzione, anche in situazioni impreviste.

Post correlati