Magazine / Employee Experience 16 novembre 2022

Microsoft 365 per aziende significa dati al sicuro: come funziona

Condivisione e sicurezza. Nella moderna economia dell’informazione, sono questi i due pilastri su cui basarsi per costruire una buona organizzazione del lavoro. Condividere dati, informazioni e documenti è, infatti, essenziale per raggiungere livelli efficienti di comunicazione e collaborazione tra dipendenti, partner e fornitori, ma occorre anche assicurarsi che solo le persone autorizzate possano avere accesso a tali informazioni. Ecco perché sempre più aziende si stanno affidando a strumenti e soluzioni progettate per stimolare la circolazione di conoscenza all’interno dell’organizzazione, senza compromettere la sicurezza dei dati aziendali. 

Microsoft 365 risponde pienamente a questa esigenza, aiutando le persone a svolgere il proprio lavoro, in autonomia o collaborando con i colleghi, con la massima garanzia di sicurezza e protezione della privacy. Le applicazioni Microsoft includono funzionalità di sicurezza avanzate, che permettono di collaborare e condividere informazioni all’interno dell’azienda in modo sicuro. A maggior ragione in contesti di lavoro “distribuito”, in cui team di lavoro dislocati in diverse parti del mondo hanno bisogno di poter operare insieme in tutta sicurezza. 

 

Collaborare in sicurezza anche a distanza con Microsoft 365 per aziende 

Il moderno spazio di lavoro è fatto di organizzazioni aperte e collaborative. Se i team hanno bisogno di soluzioni appropriate per connettersi e scambiare informazioni tra colleghi, le stesse organizzazioni hanno la necessità di collegare i propri dipendenti a contenuti, dati e persone. I dipendenti non sono, infatti, gli unici utenti che si connettono ai sistemi aziendali: clienti, fornitori e altri partner interagiscono quotidianamente con la rete aziendale. Ciò che resta “all’esterno” oggi non è più definito dal firewall, ma dalle credenziali che si utilizzano per accedere alla rete, spesso da postazioni remote. 

Ovunque ci si trovi e qualsiasi sia il dispositivo impiegato, le soluzioni di Microsoft 365 semplificano il modo di lavorare con strumenti innovativi, produttivi e sicuri. Con Teams e Office, basta una connessione a Internet per entrare in contatto con le persone e con i file necessari al proprio lavoro: ciò permette di restare produttivi, con la tranquillità di sapere che le informazioni sono protette da meccanismi di sicurezza di livello aziendale. 

Le app di Microsoft consentono agli utenti di lavorare in modo produttivo e sicuro tra i dispositivi. Sia che si usi la versione web sia che si preferisca la versione desktop, è possibile avviare un documento in un dispositivo e selezionarlo in un secondo momento in un altro. Con Microsoft Teams tutti i file e le comunicazioni si trovano in un ambiente protetto e i dipendenti possono collaborare e condividere informazioni in modo produttivo e sicuro. Invece di inviare file come allegati di posta elettronica, basta poi condividere collegamenti a documenti archiviati in SharePoint o OneDrive. 

 

Le funzionalità di sicurezza di Microsoft 365 per aziende 

I piani di Microsoft 365 per le aziende includono, già nella versione standard, funzionalità di sicurezza quali antiphishing, antispam e protezione antimalware. La versione Business Premium offre anche la gestione dei dispositivi, la protezione avanzata dalle minacce e la protezione delle informazioni. Nei moderni ambienti aziendali, l’identità è il primo fattore che permette di mantenere il controllo dell'accesso ai dati e di identificare l’attività degli utenti all’interno dell’ecosistema IT. Grazie a Microsoft 365, le organizzazioni possono centralizzare la gestione delle identità e degli accessi e consentire una migliore gestione di sicurezza e compliance, migliorando al contempo produttività e governance su dispositivi, dati e applicazioni. 

Secondo Gartner, entro il 2023 il 75% dei problemi di sicurezza deriverà da una gestione inadeguata di identità, accessi e privilegi. Ciò è dovuto principalmente alla mancanza di visibilità e di controllo sui diritti di accesso. Nell’attuale panorama della sicurezza, un principio chiave è quello di garantire l’accesso con il minor numero di privilegi. Ciò significa fornire agli utenti le autorizzazioni minime per il più breve tempo possibile, limitandole al periodo necessario a svolgere il proprio lavoro. In questo modo si riduce la possibilità che un utente malintenzionato abbia accesso a informazioni di alto livello o che un utente autorizzato per livelli più bassi agisca inavvertitamente su risorse sensibili.  

Le soluzioni di Microsoft 365 permettono di configurare e gestire in sicurezza gli account di amministratori e utenti, secondo la regola del privilegio minimo. La multi-factor authentication (MFA) richiede, inoltre, agli utenti di usare un codice o un’app di autenticazione nel telefono per accedere a Microsoft 365. È un primo passaggio fondamentale per proteggere i dati aziendali, perché può impedire ad hacker e criminali informatici di assumere il controllo, anche nel caso in cui riuscissero a entrare in possesso delle password. 

Il pacchetto include criteri di sicurezza predefiniti, che usano le impostazioni consigliate per la protezione da posta indesiderata, antimalware e anti-phishing, tutelando un elemento ad alta vulnerabilità qual è la posta elettronica.  

L’adozione di Microsoft 365, dunque, offre alle aziende strumenti potenti e integrati, per valutare in modo intelligente i rischi di sicurezza, rispettare tutti i requisiti normativi, governare e proteggere i dati in modo puntuale ed efficace.

Orchestrare il lavoro del futuro - l'employee Experience perfetta, tra flessibilità e sicurezza

Post correlati