Il CAD di Beta 80 Group si integra con Waze

Il Computer-Aided Dispatch di Beta 80 Group è ora integrato con Waze, la più grande app di navigazione e traffico, basata su una community globale. Grazie all’integrazione è possibile fornire alle Centrali di risposta informazioni sul traffico in tempo reale, inclusi lavori stradali, avvisi, ingorghi e incidenti. In questo modo, le Centrali possono avvisare direttamente i cittadini, in caso di incidenti o variazioni sulla rete stradale. I conducenti condividono informazioni sul traffico in tempo reale, aiutandosi a vicenda nel risparmiare tempo e denaro.

Beta 80 Group, con il suo Computer-Aided Dispatch, ha aderito al Connected Citizen Program (CCP), una rete di partner Waze che dispongono di ulteriori fonti di dati nell'app. Attraverso CCP Waze è possibile, infatti, scambiare report su incidenti e stato della rete stradale, consentendo agli enti di Pubblica Sicurezza e del Governo di rispondere in modo più immediato ad ingorghi e incidenti. A sua volta, Waze aggrega i dati dei partner sulla piattaforma dell'app Waze, ottenendo, così, una panoramica sintetica e completa delle condizioni stradali in real-time.

Il progetto pilota di sicurezza europeo con Beta 80 Group

La European Emergency Number Association (EENA) e Waze hanno sviluppato un programma pilota, al fine di valutare l'impatto del crowdsourcing dei dati sul traffico nel favorire una risposta più rapida alle emergenze. Obiettivo del progetto è comprendere come l'uso di determinati dati nella gestione delle emergenze possa migliorare le operazioni di risposta e assicurare benefici sia alle organizzazioni di intervento, sia ai cittadini. I risultati del progetto, comprese le sfide, le opportunità e le raccomandazioni future, sono stati, infine, condivisi con i partner.

Beta 80 Group si inserisce grazie al supporto dato ad AREU Lombardia, uno dei siti del progetto pilota, nell'aggiunta dell'integrazione di Waze nelle centrali di risposta 112. L’azienda ha integrato e testato Waze nel proprio CAD, la stessa soluzione software attualmente utilizzata dal 112 di Milano.

EENA & WAZE: in Lombardia il progetto italiano

Il capitolo italiano del progetto pilota si è, dunque, svolto in Lombardia. Quando un utente Waze segnala un incidente in tempo reale, questo viene automaticamente ricevuto nel 112 PSAP di Milano, grazie all'integrazione con Beta 80 CAD. Waze ottimizza il percorso del veicolo di emergenza, garantendo una navigazione più sicura verso il luogo di soccorso. Infine, ogni incidente segnalato da una chiamata al 112, viene a sua volta segnalato dalla Centrale agli utenti dell’app.

Waze ha già sperimentato partnership simili in passato, attraverso il suo "Connected Citizen Program" con risultati straordinari.

Beta 80 è orgogliosa di far parte del PCC di Waze: speriamo che i dati di Waze rendano la comunità più sicura e rappresentino un percorso per l'introduzione della comunicazione sociale nel mondo tradizionale dei PSAP.

Il progetto, oltre a favorire l’introduzione della comunicazione sociale nel mondo tradizionale dei PSAP, offre diversi vantaggi:

  • Velocizza le operazioni.
  • Ottimizza la pianificazione del percorso.
  • Contribuisce alla sicurezza pubblica.
  • Fornisce agli utenti una visualizzazione aggiornata dello stato del traffico, guidando i primi soccorritori nei percorsi più veloci e più facili.

 

Post correlati