Magazine / Cloud enablement
28 ottobre 2020

Sviluppo software agile: i vantaggi di scegliere Beta 80

Lo sviluppo software agile si sta ponendo come il metodo più efficace per allineare le attività di development alle esigenze del business, in termini di velocità di delivery, funzionalità e prestazioni. Affidarsi a uno specialista del settore come Beta 80 significa acquisire metodologie e competenze, inglobandole direttamente all’interno dei processi aziendali.

 

Cos’è lo sviluppo software agile

Lo sviluppo software agile è un insieme di tecniche e metodologie che permette di accelerare il time to market delle applicazioni o di funzionalità aggiuntive, ottenere un codice di qualità superiore e allineare il prodotto ai desideri degli utenti.

Scrum è tra i framework di sviluppo software agile più popolari e prescrive un processo operativo basato su cicli ripetitivi di attività (sprint). Ogni “blocco” dura 2-4 settimane ed è finalizzato alla realizzazione di un incremento, ovvero un piccolo miglioramento dell’applicazione (funzionalità aggiuntiva, correzione di un baco, ecc.) in direzione dell’obiettivo finale. Si procede, quindi, per rilasci graduali e frequenti. Gli utenti possono iniziare a usare subito le nuove release, traendo immediato beneficio dai miglioramenti senza dovere attendere la versione finale. Gli sviluppatori ottengono così informazioni preziose sull’esito del progetto, riuscendo a correggere le difettosità già in corso d’opera (si riducono così gli sprechi di un eventuale fallimento).

Chiaramente la sinergia tra developers e operations è un punto chiave dello sviluppo software agile e le tecniche per massimizzare la collaboration sono state codificate all’interno dei framework DevOps. Se l’approccio Agile pone l’accento sullo sviluppo del codice, il paradigma DevOps conferisce ulteriore efficacia al processo di development occupandosi degli aspetti più legati al business e alla cultura, definendo inoltre gli strumenti per arrivare all’obiettivo.

 

L’importanza di un partner qualificato

Implementare i nuovi metodi di sviluppo software agile significa, quindi, avere competenze su una pluralità di temi, tecnologici e metodologici. Non solo bisogna essere preparati sulle nuove tendenze cloud native e sulla modernizzazione applicativa, ma anche conoscere a fondo i framework di processo, le dinamiche di change management, le best-practice organizzative.

La tentazione più scontata è acquistare software o servizi di sviluppo dall’esterno, con il rischio però di perdere il controllo sul processo di development e ottenere applicazioni difformi dai requisiti e dalle necessità aziendali. Al contrario, se l’azienda decidesse di diventare un software factory, l’impegno di denaro, tempo e risorse avrebbe un impatto poco sostenibile, considerando anche lo shortage di competenze specializzate e la rischiosità dell’operazione.

In medio stat virtus: l’opzione vincente pende per l’implementazione di un software factory agile all’interno dell’organizzazione aziendale con il supporto di un partner qualificato.

 

Perché scegliere Beta 80

Con oltre trent’anni di esperienza nel settore della consulenza informatica, Beta 80 mette a disposizione del cliente un team di specialisti, che opera in stretta sinergia con il dipartimento It aziendale e gli utenti di business, direttamente all’interno dei luoghi di lavoro.

Grazie al know-how maturato su imprese diverse per settore e dimensione, i professionisti di Beta 80 portano competenze trasversali sullo sviluppo software agile (dall’app modernization alle metodologie DevOps fino alla gestione del cambiamento), mentre apprendono le conoscenze sui processi aziendali specifici e raccolgono feedback dagli utilizzatori, partecipando in prima persona alle attività interne.

Il contatto diretto tra il personale aziendale e i professionisti di Beta 80 offre una serie di importanti benefici. Innanzitutto, poiché accorcia le distanze tra developers e utilizzatori, evita lo scollamento tra i desiderata del business e la pipeline di sviluppo. Inoltre, stabilendo un circolo virtuoso di comunicazione e implementando le best-practice sullo sviluppo software agile, accorcia i tempi della delivery applicativa senza penalizzare ma addirittura migliorando la qualità del codice.

In conclusione, affidarsi all’esperienza di Beta 80 significa minimizzare i rischi di insuccesso e ottenere ritorni tangibili in tempi molto brevi, grazie all’impiego di metodologie agile che restituiscono benefici durante l’intero ciclo di vita del progetto, senza attendere mesi per il rilascio dell’applicazione definitiva.

 

New call-to-action

Post correlati