Magazine / Operations Management
2 settembre 2020

Splunk: cos'è, perché serve alle aziende

Splunk è una soluzione per abilitare strategie data-driven sfruttando le potenzialità dei dati delle impresee generando insight abilitanti e aggiornati in tempo reale. Nasce nel 2003 con lo scopo di rivoluzionare il modo in cui le aziende usano i dati, siano essi strutturati, non strutturati o semi strutturati, inizialmente per gestire le IT Operation, ottimizzare l’esperienza d’uso degli utenti finali e per elaborare le proprie strategie commerciali. Grazie ad avanzati sistemi di analisi, le imprese che sfruttano Splunk possono ottenere grandi benefici in termini di risorse usate e risultati ottenuti.

 

Nel tempo, Splunk ha allargato il proprio orizzonte operativo: la sua innovativa soluzione data-to-everything è stata introdotta anche in altri ambiti, fra cui Cybersecurity (posizionandosi come leader di mercato), DevOps e Business Analytics. Il grande beneficio di Splunk, che l’ha portata a essere scelta da migliaia di imprese in tutto il mondo, è la possibilità di monitorare ed elaborare i dati in tempo reale. Splunk sfrutta un sistema di Data Stream Processor per gestire la grande mole di dati in ingresso e offrire sempre uno scenario attuale e in costante evoluzione.

 

Perché Splunk software serve alle imprese

Splunk assicura un approccio agile, flessibile e scalabile al monitoraggio dei dati, per esempio, per gestire in modo efficiente il Security Operation Center, centro nevralgico della Cybersecurity di ogni organizzazione.

Sfruttando le funzionalità di Splunk, le aziende possono comprendere meglio il comportamento di eventuali attaccanti, rilevando tempestivamente eventuali anomalie che possano permettere di intervenire tempestivamente evitando danni di reputazione, o di perdita di business dovute alla mancata operatività dei sistemi di produzione. Splunk permette inoltre di comprendere le abitudini dei consumatori per personalizzare le proprie strategie di marketing o rivedere l’interfaccia delle proprie applicazioni mobile per rispondere meglio all’effettivo utilizzo degli utenti finali. I settori in cui Splunk offre i suoi benefici sono trasversali: dalla sanità al manifatturiero, dallo sviluppo di applicazioni fino alla gestione della Cybersecurity.

I vantaggi sono molteplici: un’unica piattaforma permette l’analisi dei dati sotto diversi punti di vista permettendo alle organizzazioni di beneficiarne in ogni campo di applicabilità dalla Cybersecurity allo sviluppo applicativo fino ad arrivare al monitoraggio dello stato dell’IT o all’ottimizzazione dei processi di business. Questo abilita le aziende al superamento dell’approccio a silos che rallenta i flussi di lavoro e la collaborazione all’interno dei team e fra reparti diversi.

 

Che cos’è Splunk

Splunk è una piattaforma che consente di memorizzare dati grezzi provenienti da una moltitudine di sistemi: siano essi sistemi classici, dispositivi di rete , applicazioni, processi di business, tecnologie OT o IoT estraendone informazioni contestualizzate all’ambito d’uso in tempo reale permettendo alle aziende di reagire prontamente ai cambiamenti.

Splunk permette di monitorare ed effettuare ricerche da un unico repository di dati, provenienti da molteplici fonti, e di estrarne insights di valore per rendere più efficiente, per esempio, la supply chain oppure per creare degli alert che si attivano automaticamente quando prendono forma determinate condizioni (questo approccio è usato spesso nella sanità, per esempio, per avvertire il medico e il paziente di valori anomali raccolti dai sensori, o per rilevare eventuali attacchi da parte di cyber criminali all’infrastruttura del cliente).
I dati possono essere facilmente letti in varie forme di dashboard.

Splunk-Dashboard

 

A chi serve Splunk: IT Operation

Splunk è nato per rispondere alle moderne sfide dell’IT Operation: lavorare con dati strutturati e non strutturati, accelerare i tempi di esecuzione e prevenire i problemi che potrebbero portare a un fermo aziendale. Per questo, Splunk è usato dalle aziende di tutto il mondo per soddisfare i bisogni trasversali del reparto IT e, contemporaneamente, i necessari compromessi di tempo e budget richiesti dalle figure apicali.

 

 

Le IT Operation, grazie a Splunk, possono sfruttare la potenza di tutti i dati generati in azienda – dall’operatività quotidiana dei dipendenti fino alle grosse mole di dati generati dai dispositivi IoT – per fornire informazioni utili e in tempo reale analizzando, per esempio, i log applicativi, visualizzati tramite una dashboard. Ciò consente, grazie anche alle soluzioni di machine learning integrate, di arrivare più rapidamente alla causa di un problema e risolvere il disagio, e di abilitare la predictive maintenance anticipando un potenziale guasto, in modo che i consumatori finali abbiano un’esperienza fluida e soddisfacente e il reparto IT possa avere flussi operativi agevolati da funzionalità innovative e moderne.

Splunk ha iniziato come piattaforma per le IT Operation e nel corso degli anni ha sviluppato una grande verticalità e ha raffinato il proprio software. Splunk si è consolidata come data analytics platform di riferimento per la gestione delle operazioni IT.

 

I 4 ambiti di monitoraggio con Splunk

Splunk software è una soluzione che abilita le strategie data-driven nelle imprese e garantisce risultati affidabili partendo dai tanti dati generati nelle aziende. Partendo dalle IT Operation, nel tempo Splunk è stato esteso anche a ulteriori settori delle imprese, permettendo, in questo modo, di evolvere ulteriormente l’organizzazione digitale e di sfruttare tutta la potenza del software di analisi dei dati in vari reparti.

 

1) Splunk per l’IT: monitoraggio in tempo reale dell’infrastruttura

Una visione a 360 gradi su tutta l’azienda, informazioni in tempo reale e la gestione di dati strutturati, non strutturati o semi strutturati fanno di Splunk una piattaforma Data-to-Everything perfetta per il monitoraggio in tempo reale dell’IT. Sfruttando anche sistemi di machine learning, Splunk può contribuire a ridurre i tempi necessari per risolvere un problema tecnico ma, soprattutto, agire in ottica preventiva, fornendo valutazioni utili a limitare le probabilità che vi sia effettivamente un fermo aziendale. Una strategia che, in virtù delle funzioni di Splunk, permette di rispettare i Service Level Agreement concordati con i clienti e il budget previsto.

Splunk è una data analytics platform altamente verticale sul mondo IT. Quale centro gestionale dei log, Splunk software permette di superare l’approccio a silos, che non consente ai reparti un reale scambio di informazioni e, di conseguenza, rallenta la gestione delle IT Operation. Splunk permette di monitorare molti aspetti dell’infrastruttura, dal traffico di rete allo storage, dalle piattaforme di messaggistica ai server, dai container ai database. L’implementazione di Splunk offre un significativo calo del Mean Time To Resolution (MTTR) e abbassa i costi di monitoraggio, permettendo alle imprese di lavorare meglio.

 

2) Splunk Security: le vulnerabilità sempre sotto controllo

Un incidente di natura informatica non impatta solo sull’azienda, ma ha un effetto a catena su tutta la filiera. Inoltre, il danno economico cresce in modo esponenziale. Splunk offre strumenti di cybersecurity avanzati garantendo ai team di sicurezza delle imprese la possibilità di navigare facilmente attraverso i dati provenienti da ogni area dell’azienda. Una panoramica estesa che si aggiorna in tempo reale, che rappresenta, quindi, il grande vantaggio di adottare Splunk per aumentare la sicurezza informatica, individuando le minacce prima che possano creare problemi.

Splunk abilita un nuovo modo di operare, lavorando in modo proattivo anziché reagendo ai problemi di cybersecurity che possono nascere in azienda.

 

3) Splunk DevOps: tempi certi e comunicazione migliore

Le DevOps richiedono una collaborazione fluida ed efficace fra i reparti di sviluppo, QA e IT Operation. Adottare un modello che ottimizzi i flussi comunicativi e permetta agli sviluppatori di accedere a tutte le risorse da un’unica dashboard è quindi fondamentale.

Splunk fa esattamente questo: assicura processi di sviluppo veloci perché ai dipendenti serve meno tempo per comprendere come il software andrà a impattare l’azienda e per effettuare tutte le successive analisi prima di arrivare all’effettiva implementazione. Gli sviluppatori possono, infatti, cercare e visualizzati i dati dagli ambienti di produzione senza, però, dover accedere direttamente alle macchine di produzione. Inoltre, Splunk software permette di accedere a varie tipologie di dati da un’unica piattaforma, evitando di dover realizzare applicazioni specifiche e agevolando il lavoro degli sviluppatori.

Splunk software migliora la collaborazione, elimina i silos e agevola l’introduzione di nuovo software in azienda con tempi certi. Anziché settimane, l’identificazione di un problema con Splunk può richiedere solo pochi minuti.

 

4) Splunk Analytics: la risorsa che serve alle aziende

Le funzionalità di Splunk ne fanno un software di gestione dati incredibile anche per la Business Analytics. Poiché Splunk convoglia i dati da molteplici fonti, può offrire alle figure apicali tutte le informazioni che servono per prendere decisioni migliori, per valutare eventuali inefficienze nei flussi di lavoro e per comprendere come ottimizzare le risorse disponibili in azienda, sia tecnologiche sia umane. Una panoramica realmente pervasiva di come funziona l’impresa, che permette di identificare e risolvere eventuali rallentamenti operativi.

 

I vantaggi di Splunk

Il principale beneficio di usare Splunk è chiaro: rendere facilmente interpretabili i dati provenienti dai sistemi (di qualunque natura essi siano). Ma i vantaggi di Splunk software sono molto più trasversali e includono, per esempio, la possibilità di generare dashboard e grafici partendo dai dati, in modo da semplificare la condivisione delle analisi a tutti i livelli della gerarchia aziendale. Inoltre, Splunk è una piattaforma scalabile e facile da integrare, oltre a consentire di risparmiare tempo e costi nelle operazioni IT grazie al monitoraggio in tempo reale.

Adottare Splunk offre molti benefici:

  • - effettuare ricerche specifiche,
  • - convertire dati complessi in informazioni semplici,
  • - contribuire all’adozione di un approccio data-driven nell’azienda,
  • - monitorare i flussi operativi in tempo reale,
  • - integrare soluzioni di Machine Learning e Intelligenza Artificiale nella gestione del dato in maniera molto semplice,
  • - usare qualunque tipologia di dato (come csv, json, xml, syslog ecc.),
  • - fare ricerche che riguardano sia ambienti virtuali sia i dispositivi fisici,
  • creare alert automatici che si attivano quando si presentano determinate condizioni,
  • - raccogliere i dati da molteplici fonti eterogenee in un unico repository,
  • - interfaccia chiara ed intuitiva,
  • - aiuta a risolvere i problemi più velocemente,
  • - è una piattaforma versatile e scalabile.

 

Splunk Free, Splunk Enterprise e Splunk Cloud: le differenze

Il download di Splunk prevede tre versioni: Free, Enterprise e Cloud. Queste ultime due offrono un pacchetto più esteso e completo, che include molte funzionalità che, invece, sono assenti nell’edizione gratuita.

Splunk Free permette il collezionamento di un volume di dati di 500 MB/giorno e può essere usato solo da un utente. Anche se è gratis, include tante funzioni: i reprot e le dashboard, il rilevamento delle anomalie, le app Splunkbase, l’annotazione degli eventi. Si tratta, però, di un punto di ingresso nel mondo Splunk: le imprese devono considerare di passare a Splunk Enterprise o a Splunk Cloud.

 

Le funzioni di Splunk Enterprise

Splunk Enteprise offre, innanzitutto, una capacità di collezionamento dipendente dalla licenza che può scalare fino a centinaia di TB/giorno o crescere addirittura oltre ilPB/giornbo. In più rispetto a Splunk Free, l’edizione Enteprise offre un supporto tecnico di livello superiore, la possibilità di configurare un controllo degli accessi granulare e personalizzabile oltre a funzionalità di disaster recovery, clustering, distributed search e performance acceleration. Inoltre, viene garantito un accesso completo alle API e agli SDK.

 

I benefici di Splunk Cloud

Splunk Cloud, è l’offerta Software-as-a-Service (SaaS) di Splunk. Il grande vantaggio è quello di poter godere di tutte le potenzialità della data platform Splunk, ma senza la necessità di acquistare e gestire infrastruttura aggiuntiva rispetto a quella preesistente in azienda. Questo permette di avere una soluzione SaaS con SLA pari al 100% di disponibilità. Si tratta di una scelta intelligente, scalabile e flessibile, che offre costi facilmente preventivabili e tempi di implementazione ridotti. Il backend viene, quindi, gestito direttamente da Splunk, in modo che le aziende debbano unicamente concentrarsi sul caso d’uso come migliorare le strategie commerciali e l’esperienza d’uso degli utenti sfruttando gli insights generati dai dati.

 

Splunk Education e certificazioni

Splunk offre anche una serie di corsi, alcuni dei quali sono gratuiti previa registrazione, sotto il cappello di Splunk Education. Si tratta di iniziative che vengono organizzate insieme con i partner italiani e internazionali per aiutare i clienti che vogliano adottare il software Splunk e abilitare un nuovo modo di gestire il proprio business.

L’obiettivo dei corsi di Splunk Education è quello di formare le competenze per utilizzare, gestire, implementare e sviluppare Splunk al meglio, fornendo ai dipendenti delle imprese tutte le informazioni necessarie per comprendere a 360 gradi il funzionamento di questo software di gestione dei dati.

 

Le certificazioni di Splunk: dal Core Certified User al Enterprise Certified Admin

I corsi di formazione di Splunk Education sono validi per ottenere le certificazioni previste proprio dalla società. Gli argomenti sono molteplici e costruiti in modo da fornire un percorso di crescita graduale e affidabile: dai fondamentali alla data administration, dalla ricerca avanzata fino alla visualizzazione e all’uso delle dashboard di Splunk.

Splunk-Certificazioni

Le certificazioni sono molteplici. Quella di base è la Splunk Core Certified User: l’utente, in questo caso, ha tutte le competenze base per iniziare a usare Splunk, creare rapporti o impostare alert personalizzati. Le certificazioni avanzate di Splunk sono variegate. Le aziende migliori includono, nel loro staff, persone che abbiano conseguito, a titolo di esempio, le certificazioni come Enterprise Certified Admin oppure Certified Advanced Power User. Si tratta di attestati caldamente raccomandati per sviluppare una piena consapevolezza degli strumenti di Splunk software e di come abilita le strategie data-driven.

New call-to-action

Post correlati