Magazine / ServiceNow 29 settembre 2021

ServiceNow per l'HR: semplifica i workflow in 4 passi

Applicare le automazioni e le tecnologie di ServiceNow all’HR contribuisce a sostenere il coinvolgimento dei dipendenti e a evitare le inefficienze nelle attività quotidiane.  

I dipendenti infatti devono spesso scontrarsi con alcune rigidità pratiche che minano la fluidità dell’operatività. Quando entrano in azienda devono chiedere l’attivazione dell’indirizzo di posta elettronica aziendale, mettendosi in coda rispetto agli altri compiti che il reparto HR deve esaudire. Oppure non sanno come accedere a delle specifiche documentazioni che servono per svolgere al meglio il proprio ruolo. Molte richieste, inoltre, vengono effettuate via email o al telefono rallentando il flusso di lavoro. 

ServiceNow aiuta a risolvere questi problemi e, anzi, a evitare che si concretizzino. L’HR, grazie a ServiceNow, può supportare il dipendente sia prevenendo eventuali disagi sia automatizzando e semplificando i workflow. L’efficienza aziendale ne beneficia grandemente. 

 

Investi nell’ambiente di lavoro con ServiceNow  

L’esperienza con l’HR non riguarda solamente le interazioni fra i dipendenti e lo specifico reparto, ma anche come i dipendenti vivono l’azienda e la possibilità di organizzarsi in modo semplice. 

Il ritorno in ufficio dopo i tanti mesi spesi a lavorare da remoto implica che l’impresa debba adattare il proprio ambiente di lavoro alle misure di sicurezza e prevenzione previste e, allo stesso tempo, assicurare che la rapidità di comunicazione offerta dai mezzi digitali possa essere garantita anche in sede. Inoltre, serve poter fornire sia a chi è presente in azienda sia a chi sta lavorando da remoto gli stessi strumenti permettendo di coordinarsi e collaborare nel migliore dei modi. 

ServiceNow Workplace Service Delivery permette di coordinare tutti questi passi e assicurare che i dipendenti possano avere un canale digitale per segnalare eventuali problemi oppure riescano a prenotare facilmente una sala riunione o organizzare una visita per un cliente.  

 

ServiceNow e HR: il supporto al dipendente 

La tecnologia di ServiceNow mette al servizio del dipendente tutte le informazioni e i documenti di cui ha bisogno per accedere alle risorse che servono per lavorare quotidianamente. Dal processo di onboarding fino all’attività quotidiana e alle eventuali richieste che devono essere inoltrate all’HR, ServiceNow permette di automatizzare i task ripetitivi e, tramite il Knowledge Management, fa sì che il personale sappia dove trovare le risorse utili. Così il dipendente risparmia tempo e vive una employee experience più evoluta. 

Ciò garantisce due vantaggi: il dipendente potrà ricevere supporto più rapidamente e in maniera efficiente; il reparto HR sarà scaricato delle operazioni a minore valore aggiunto e potrà concentrarsi su quelle che invece portano reale valore all’azienda. 

Se il dipendente viene attivamente supportato, rimane in azienda più a lungo e con maggiore coinvolgimento. ServiceNow aiuta quindi a mantenere alto il morale e con esso anche il contributo che il personale fornisce al raggiungimento degli obiettivi aziendali di crescita. 

 

L’HR deve lavorare in maniera più efficiente 

Oltre che aiutare i dipendenti, i flussi di lavoro automatizzati di ServiceNow permettono al reparto di HR di lavorare meglio e in modo più organizzato. Le pratiche di onboarding, le richieste di assistenza e la necessità di risolvere le segnalazioni del personale occupano gran parte del tempo degli addetti alle Risorse Umane, che quindi non hanno modo di occuparsi delle attività critiche; ciò comporta che i dipendenti del reparto HR rischino essi stessi di essere frustrati da compiti ripetitivi e da un flusso di lavoro poco digitale. 

Per questo, l’apposito modulo di ServiceNow, HR Service Delivery, contribuisce non solo al benessere lavorativo dei nuovi assunti, ma anche a quello degli addetti all’HR: i loro flussi di lavoro quotidiani saranno migliorati e resi più efficienti grazie alle funzionalità della soluzione, che permettono di affrontare le operazioni in maniera più agile.  

 

Esperienza semplificata per i dipendenti con ServiceNow 

Infine, le integrazioni di ServiceNow semplificano tutti quei processi interni aziendali che coinvolgono dipartimenti eterogenei. Un classico esempio è l’onboarding dei nuovi assunti: è una situazione regolare, ma che può essere complicata da una struttura rigida e lenta.  

In questi casi, infatti, è necessario che il processo sia orchestrato: il reparto IT deve approvare e configurare i dispositivi aziendali (dai computer agli smartphone); l’HR deve affiancare il dipendente per assicurarsi che sappia come muoversi all’interno dell’organizzazione aziendale e il reparto di facility management, per esempio, deve accertarsi che, in caso il dipendente lavori in sede, la sua postazione sia pronta.  

Le integrazioni native di ServiceNow contribuiscono a snellire e semplificare tali situazioni affinché tutte le persone coinvolte interagiscano tramite un’unica piattaforma e possano automatizzare i task di routine per garantire una maggiore efficienza. In tal modo, il dipendente, anche quando dovrà confrontarsi con vari dipartimenti, potrà vivere un’esperienza utente facilitata, con un minore impatto in termini di tempo richiesto per poter risolvere la sua richiesta. 

White Paper_Guida all'adozione di Service Now

Post correlati