Magazine / ServiceNow
13 gennaio 2021

Il Software Asset Management di ServiceNow: costi ridotti e compliance in ordine

Il Software Asset Management di ServiceNow serve alle imprese per organizzare le licenze del software, che tendono a sovrapporsi e a creare un ambiente applicativo disordinato. Oggigiorno, il software può essere on premise o in cloud, sviluppato internamente oppure acquistato sul mercato: è indispensabile che le imprese adottino strumenti specificamente pensati per organizzare le licenze, mantenere la conformità contrattuale e ottimizzare la spesa, eliminando i costi legati ai dispositivi aziendali ormai inutilizzati.

Nonostante sia uno strumento importante per il business, il software viene spesso trascurato. Ne conseguono costi nascosti, che aumentano la spesa per la gestione dell’infrastruttura IT: molte licenze non vengono usate e dispositivi ormai non più in uso potrebbero essere ancora inclusi, appesantendo i costi. Il modulo Software Asset Management di ServiceNow rappresenta la scelta migliore per conoscere i software disponibili, tracciare le licenze acquistate e gestire i software audit senza brutte sorprese.

 

A chi serve il Software Asset Management di ServiceNow

Il modulo di Software Asset Management di ServiceNow serve alle imprese in modo trasversale e appartenenti a settori diversi fra loro, ma ci sono due tipologie di aziende che percepiscono maggiormente il peso delle licenze. Paradossalmente, il rischio di non gestire correttamente gli Asset di tipo Software è maggiore nelle aziende più piccole, dove la gestione degli acquisti delle licenze avviene in modo meno controllato, e nelle multinazionali. Queste ultime fanno affidamento su centri di acquisto che sono distribuiti attraverso un vasto territorio e spesso si trovano in continenti diversi: in questo caso, è evidente come sia impossibile ricapitolare le licenze acquistate senza un Software Asset Management.

 

I benefici del Software Asset Management  

Il Software Asset Management di ServiceNow consente alle aziende di valutare quali software sono installati e su quali dispositivi. Ciò permette di avere una visione completa del portafoglio applicativo, ma soprattutto delle licenze: come sono distribuite, se vengono utilizzate e su quali dispositivi. I vantaggi del Software Asset Management sono trasversali. Questo modulo di ServiceNow permette di:

- Mantenere la conformità con i contratti e le normative: l’impresa può identificare le applicazioni che può usare secondo i contratti stipulati e verificare di avere un parco di applicazioni coerente con le normative interne ed esterne.

- Ottimizzare la spesa del software: le licenze inutilizzate vengono eliminate, riducendo i costi nascosti.

- Supportare i software audit: le aziende possono realizzare reportistiche regolari per farsi trovare preparati a un audit improvviso.

Attraverso il Software Asset Management di ServiceNow le imprese possono identificare le applicazioni utilizzate e sapere se sono aderenti ai contratti sottoscritti con il vendor. Inoltre, le aziende possono valutare il True-Up Cost del software e, sfruttando ulteriori integrazioni della piattaforma Service Now (come il Performance Analytics), possono tenere traccia di specifiche KPI per monitorare nel tempo come le iniziative aziendali stiano impattando sulle prestazioni dell’impresa: per esempio, il numero degli incidenti, i ticket aperti per la sicurezza oppure le richieste di assistenza che sono state inoltrate al reparto IT.

 

Software Asset Management di ServiceNow: il ruolo della Discovery

La Discovery rappresenta le fondamenta delle operazioni svolte dal modulo di Software Asset Management. Tale software abilita una prospettiva chiara e completa della composizione dell’infrastruttura IT: computer, server, cloud. La Discovery può essere effettuata nativamente dalla piattaforma oppure attraverso l’integrazione di servizi esterni che tracciano l’utilizzo delle licenze dei software installati sui dispositivi (PC, server, ecc) dell’azienda. La Discovery è, quindi, fondamentale per conoscere il software installato e dove: è la bussola che permette al Software Asset Management di navigare correttamente.

 

Come TOW 80 aiuta le aziende

TOW 80, società del Gruppo Beta 80, insegue sempre le nuove tecnologie e ha accumulato una notevole esperienza nei progetti di ServiceNow sviluppando competenze interne di alto livello. Alcune delle tecnologie di ServiceNow sono già mature e diffuse sul mercato; altre sono emergenti: anche su quest’ultime, TOW 80 può affiancare le imprese lungo il loro percorso di trasformazione digitale. Inoltre, TOW 80 aiuta le aziende a conoscere e maneggiare al meglio i dati da importare nel modulo di Software Asset Management per organizzare al meglio i propri processi.

 

New call-to-action

Post correlati